Non vi è alcun dubbio che la museruola sia uno degli strumenti più “incompresi” in ambito cinofilo. I pregiudizi sul suo conto sono così radicati che moltissimi proprietari non prendono neppure in considerazione l’idea di doverla mai utilizzare, per non parlare della quantità di sguardi compassionevoli rivolti dai passanti a quei cani che, sereni come un Buddha, ne indossano una. Si tratta in realtà di uno strumento al quale tutti i cani dovrebbero essere abituati, dal chihuahua al corso: è necessaria per frequentare alcuni luoghi aperti al pubblico o utilizzare mezzi di trasporto e, poiché nella vita non si sa mai, può tornare utile in alcune occasioni particolari che vedremo più avanti. Perciò meglio non farsi cogliere impreparati se teniamo davvero al benessere del nostro cane.

La museruola: quando è necessario che il cane la indossi.

Per prima cosa vediamo che cosa dice la legge a riguardo: l’ordinanza del Ministero della Salute del 6 agosto 2013 per la Tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione dei cani stabilisce che:


«art. 3: Ai fini della prevenzione di danni o lesioni a persone, animali o cose il proprietario e il detentore di un cane adottano le seguenti misure:

(…)
b) portare con sé una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta delle autorità competenti».

 

Questo vuol dire che, nel momento in cui varcate la porta di casa, dovrete avere cura non solo di tenere il cane al guinzaglio e di portare con voi i sacchetti per la raccolta delle deiezioni, ma dovrete portare con voi anche una museruola (no, non è un optional). Si tratta di un obbligo a scopo preventivo: in caso di necessità dovrete farla indossare al vostro cane ed è bene che il cane sia abituato a indossarla, di modo che l’esperienza non risulti traumatica.
Un esempio: siete consapevoli che il vostro cane non ama essere accarezzato dagli sconosciuti. Vi trovate ad attraversare una piazza trafficata e già al vostro arrivo avete notato una marea di mani tese che non vedono l’ora di “spupazzare” il povero cane. Val la pena rischiare quando un cane competente potrebbe indossare la museruola ed evitare di cacciarsi nei guai?

La museruola: quando è necessario che il cane la indossi.

Per prima cosa vediamo che cosa dice la legge a riguardo: l’ordinanza del Ministero della Salute del 6 agosto 2013 per la Tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione dei cani stabilisce che:


«art. 3: Ai fini della prevenzione di danni o lesioni a persone, animali o cose il proprietario e il detentore di un cane adottano le seguenti misure:

(…)
b) portare con sé una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta delle autorità competenti».

 

Questo vuol dire che, nel momento in cui varcate la porta di casa, dovrete avere cura non solo di tenere il cane al guinzaglio e di portare con voi i sacchetti per la raccolta delle deiezioni, ma dovrete portare con voi anche una museruola (no, non è un optional). Si tratta di un obbligo a scopo preventivo: in caso di necessità dovrete farla indossare al vostro cane ed è bene che il cane sia abituato a indossarla, di modo che l’esperienza non risulti traumatica.
Un esempio: siete consapevoli che il vostro cane non ama essere accarezzato dagli sconosciuti. Vi trovate ad attraversare una piazza trafficata e già al vostro arrivo avete notato una marea di mani tese che non vedono l’ora di “spupazzare” il povero cane. Val la pena rischiare quando un cane competente potrebbe indossare la museruola ed evitare di cacciarsi nei guai?

Esistono poi una serie di occasioni in cui il cane andrà condotto senza se e senza ma con la museruola: mezzi di trasporto pubblico locale, alcuni luoghi aperti al pubblico, funivia, traghetti/navi… Se, per esempio, avete programmato un viaggio in nave è bene abituare il cane per tempo: un giorno o due di preparazione non costituiscono un tempo ragionevole perché accetti di buon grado la museruola!

Altre occasioni in cui sarebbe bene far indossare la museruola al proprio cane:

  • dal veterinario, se il cane mal sopporta le visite o se si prevede un intervento doloroso;
  • in caso di forte trauma o frattura: cani che non hanno mai mostrato alcun segno di aggressività possono mordere persino il proprietario in caso di dolore acuto;
  • pica (il cane mette in bocca e ingoia qualunque cosa incroci nel suo cammino): in fase di rieducazione la museruola può essere di grande aiuto.

Non esistono razze per le quali vige l’obbligo di indossare la museruola.

Se vi state chiedendo se esista un elenco di razze per le quali la museruola è obbligatoria a prescindere la risposta è no. Sono sottoposti all’obbligo di indossare la museruola solo quei cani che si siano resi protagonisti di episodi di aggressione contro cani e/o persone e che quindi sono già inseriti in un programma di recupero comportamentale, ma questa è un’altra storia.

In quanto responsabile civilmente e penalmente (e aggiungerei: moralmente) delle azioni del suo cane, il buon conduttore ha il dovere di prevenire eventuali danni, per il bene del proprio animale e nel rispetto di terzi. La museruola è uno strumento di salvaguardia per il cane e non uno strumento coercitivo se introdotto nelle giuste modalità e PRIMA che il suo utilizzo sia necessario.

Come scegliere la museruola.

Ecco le tre tipologie più diffuse:

Museruola a fascia | PlayDog addestramento cani Milano

Museruola in nylon a fascia:
facilissima da portare con sé, l’ingombro è pari a zero, da scegliere se verrà indossata per un breve lasso di tempo in quanto non permette al cane di aprire la bocca, quindi non gli permette di ventilare al meglio.

Museruola in plastica | PlayDog addestramento cani Milano

Museruola a cestello in plastica:
leggera, piuttosto morbida, adatta per un utilizzo più lungo rispetto al modello a fascia. Lascia al cane la possibilità di abbaiare e di aprire leggermente la bocca. Se decidete di orientarvi su questa tipologia, scegliete il modello con “finestrella” in corrispondenza della punta del muso: in fase di abituazione vi permetterà di somministrare piccoli premi al cane, in più lo lascerà libero di bere.

Museruola tipo ceco in ferro | PlayDog addestramento cani Milano

Museruola in ferro tipo “ceco”:
la più comoda per il cane, permette un’apertura quasi completa della bocca. È piuttosto vistosa, per alcuni addirittura inquietante (io la chiamo “sfollagente”), ma in termini di comodità non ha paragoni. È una museruola professionale: da scegliere se il cane, in addestramento e/o nella vita quotidiana, dovrà indossarla a lungo.
Fate attenzione se la portate legata allo zaino o in vita: potrebbe dimostrarsi un’arma letale per mobilia, muri e… passanti, ma è il suo unico “difetto”.

Nella scelta del modello tenete sempre a mente:

 

  • comfort del cane: se è vero che la museruola, dovendo prevenire eventuali morsi, va a “isolare” la bocca del cane, è altrettanto vero che deve garantirgli la possibilità di respirare agevolmente, abbaiare e, perché no?, anche bere. Non dimenticate che indossare una museruola che gli permetta di aprire la bocca lo aiuterà a ventilare, soprattutto d’estate;
  • tempo di utilizzo: per la ragioni di cui sopra, scegliete una museruola che garantisca al cane il maggior comfort possibile, soprattutto nel caso in cui debba tenerla indossata per più di qualche minuto. Vale la regola del “più è ingombrante, più è comoda”.

Fatte queste premesse,

perché ogni cane dovrebbe saper indossare e tollerare la museruola?

Perché la museruola è uno strumento la cui utilità va valutata in base al soggetto e al contesto: in certi casi può davvero salvare la vita a cani e persone. Insegnare al cane ad accettarla significa donargli una competenza. Vi tornerà utile nelle occasioni appena citate così che, al bisogno, il cane potrà indossarla con la stessa serenità con la quale accetta un semplice collare, evitando associazioni negative e tantissimo stress. I cani i cui proprietari si siano presi cura di abituarli con associazioni positive all’utilizzo della museruola non vivono alcun tipo di trauma nell’indossarla, perché è uno strumento con cui hanno già familiarizzato e sanno di potersi fidare del proprietario.

A che età è meglio insegnare al cane ad accettare la museruola?

Bene se si ha la possibilità di cominciare sin da cuccioli, ma anche il cane adulto potrà accettare la museruola se presentata con un buon piano di lavoro.

Il Team di educatori PlayDog è a tua disposizione per aiutarti a gestire nella maniera corretta la fase di abituazione alla museruola. Contattaci per maggiori informazoni. 

Per maggiori info: 342 800 39 49

orari: 9.30-13.00 / 14.30-18.00

segreteria@playdog.info

Contattaci, siamo sempre a tua disposizione.

Per maggiori info:

342 800 39 49 orari: 9.30-13.00 / 14.30-18.00

segreteria@playdog.info

Contattaci, siamo sempre a tua disposizione.